Il gioco d’azzardo si sposta sulle elezioni politiche

Si parlerà di elezioni in Italia fino al giorno delle stesse e forse anche per mesi a seguire. Il discorso al momento è sempre lo stesso, Monti, Berlusconi, Bersani. Dopo un discorso in conferenza stampa a fine anno la quota di Monti è crollata. D’altronde in quanti vorrebbero un Monti-bis? Non certo in molti visti i disastri che quest’uomo ha creato nel nostro Paese e non solo in quest’ultimo anno se si analizzano bene i suoi precedenti. La quota per una rielezione di Monti sale da 3.00 fino a 3.75 e lasciano poche possibilità di vederlo ancora come Primo Ministro. Bersani sembra essere favorito al momento e la sua quota era di 1.80 ed ora è invece quotato con un chiaro 1.50 che lo vede quasi sicuro come prossimo Premier in Italia, anche se in molti non ci credevano e non ci credono tutt’ora, ma d’altronde non ci sono degli avversari degli di nota da contrapporgli, almeno che non si voglia “riesumare” Berlusconi, dopo tutti i disastri che ha creato in 20 anni di politica. La quota di Berlusconi (fortunatamente) è in aumento e da 5.00 ora è quotato a 5.50. Anche l’altro possibile outsider, ossia Beppe Grillo era dato a 13.00 ed ora è invece quotato a 15.00. Insomma l’Italia come al solito non ha grandissime possibilità di aver un Primo ministro degno di questo nome al momento.

Sorry, no comments or trackbacks are allowed on this post.